Archivio articoli





30/1/2015


                                        Vita Tempo e Denaro
      Significato della moneta e consapevolezza  del  valore della vita 

                                                       Tema d'incontro a confronto 
                                             con l'autore
                                                   Cosimo Massaro

Sabato 14 Febbraio 2014 ore 16:00 
     Istituto Madonna Della Salve Via Alba 3 (Roma)

                






10/1/2015

La terza guerra mondiale è stata già pianificata?

In merito alle tensioni con il mondo islamico vi invito a leggere questo tratto del mio libro "La Caduta dell'Ultimo Impero" dove riporto quello che il massone del 33° grado del rito scozzese Albert Pike scrisse a Mazzini il 15 Agosto del 1871. Questa lettera fu visionata da un ufficiale della marina canadese, William Guy Carr e ne fece un riassunto nel suo libro Pawns in the Game.


Prestate molta attenzione al passaggio dove viene citata la terza guerra mondiale e il passaggio successivo dove la pura dottrina Luciferina sarà rivelata al pubblico. A questa manifestazione seguirà la distruzione della Cristianità e dell’ateismo conquistati e schiacciati allo stesso tempo!


Nei passaggi precedenti non vi è nulla da scoprire ma solo da constatare che quello già scritto si è avverato.


Con questo non voglio affermare che il futuro è necessariamente già pianificato, sta solo a noi decidere se voler continuare in questo senso oppure opporci in tutti i modi, con la forza della Verità, per squarciare il velo dell'oscurantismo mass-mediatico.


Questo è il riassunto scritto dal William Guy Carr, buona lettura :


La prima Guerra Mondiale doveva essere combattuta per consentire agli “Illuminati” di abbattere il potere degli zar in Russia e trasformare questo paese nella fortezza del comunismo ateo. Le divergenze suscitate dagli agenti degli “Illuminati” fra Impero britannico e tedesco furono usate per fomentare questa guerra. Dopo che la guerra ebbe fine si doveva edificare il comunismo e utilizzarlo per distruggere altri governi e indebolire le religioni.


La Seconda Guerra Mondiale doveva essere fomentata approfittando della differenza fra fascisti e sionisti politici. La guerra doveva essere combattuta in modo da distruggere il nazismo e aumentare il potere del sionismo politico, onde consentire lo stabilimento in Palestina dello Stato sovrano d’Israele. Durante la Seconda Guerra Mondiale si doveva costituire un’Internazionale comunista altrettanto forte dell’intera Cristianità. A questo punto quest’ultima doveva essere contenuta e tenuta sotto controllo sin quando richiesto per il cataclisma sociale finale. Può una persona informata negare che Roosevelt e Churchill hanno realizzato questa politica?


La Terza Guerra Mondiale dovrà essere fomentata approfittando delle divergenze suscitate dagli agenti degli “Illuminati” fra sionismo politico e dirigenti del mondo islamico. La guerra dovrà essere orientata in modo che Islam (mondo arabo e quello musulmano) e sionismo politico (incluso lo Stato d’Israele) si distruggano a vicenda, mentre nello stesso tempo le nazioni rimanenti, una volta di più divise e contrapposte fra loro, saranno in tal frangente forzate a combattersi fra loro fino al completo esaurimento fisico, mentale, spirituale ed economico.


Noi scateneremo i nichilisti e gli atei e provocheremo un cataclisma sociale formidabile che mostrerà chiaramente, in tutto il suo orrore, alle nazioni, l’effetto dell’ateismo assoluto, origine della barbarie e della sovversione sanguinaria. Allora ovunque i cittadini, obbligati a difendersi contro una minoranza mondiale di rivoluzionari, questi distruttori della civiltà, e la moltitudine disingannata dal cristianesimo, i cui adoratori saranno da quel momento privi di orientamento alla ricerca di un ideale, senza più sapere ove dirigere l’adorazione, riceveranno la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di Lucifero rivelata finalmente alla vista del pubblico, manifestazione alla quale seguirà la distruzione della Cristianità e dell’ateismo conquistati e schiacciati allo stesso tempo!

Cosimo Massaro

(Tratto dal libro "La Caduta dell'Ultimo Impero)





20/1172014

Convegno di Montegranaro

del 9 Novembre   


Splendida giornata quella che si è svolta Domenica 9 Novembre a Montegranaro (FM) presso il ristorante Villa Bianca.
Il convegno dal titolo “Incontro-Confronto-Dibattito:
Perché siamo qui?” è stato organizzato dall'associazione “Centro Studi un Salto nel Futuro” , unitamente a chi ha moderato ed ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico giunto da molte parti d'Italia per ascoltare i relatori.
Oltre tutte le persone presenti in sala, numerosissimi sono stati gli spettatori che hanno seguito la diretta streaming avvenuta grazie alla partecipazione dell'instancabile Salvo Mandarà, che grazie alla sua TV-Web ( Salvo5puntozero) riesce ad amplificare la vera informazione, trasmettendo questi eventi che sono completamente boicottati dai mass-media ufficiali del “regime” usurocratico. 
Secondo una sua stima ci sono stati quasi duemila contatti che si sono alternati nelle tre ore di diretta, l'intero evento lo si può rivedere a questo link: 
L'evento è stato moderato e gestito nei suoi interventi da Roberta Ancona con la collaborazione di Gabriele Prontera, Simone Rapazzetti, Monica Bello e l'unico imprenditore Graziano Paccapelo che, in parte, ha sostenuto anche economicamente l'evento.
Il convegno è stato tutto accentrato sulla figura del geniale Prof. Giacinto Auriti, teorizzatore della scoperta del valore indotto della moneta. In ordine di tempo, il primo a prendere la parola è stato lo scrittore e ricercatore indipendente Daniele Pace ( autore del libro “La Moneta dell'Utopia), portavoce della scuola di studi giuridici e monetari Giacinto Auriti, che ha parlato dell'attuale moneta privata creata dal nulla.
Il secondo intervento è stato dello scrittore e divulgatore Cosimo Massaro, componente anche lui della scuola auritiana ( autore dei libri La Moneta di satana, La caduta dell'Ultimo Impero ed EuroDisastro). Il suo intervento si è basato, partendo da una frase del professore “Non esisterebbe ricchezza in un mondo di morti”, nel far capire che il primo valore esistente è nella vita stessa, pertanto, la moneta, risulta essere solo lo specchio riflettente dei valori generati attraverso l'opera umana.
Il terzo relatore è stato l'economista Fabio Maggiore che, partendo sempre dai principi auritiani ha relazionato sulle monete complementari e il loro impatto positivo sulla comunità locale, grazie all'aumento del flusso monetario,privo di debito, che esse generano. 
In qualità di ospite d'eccezione ha parlato anche l'ex direttore della Banca d'Italia Paolo Tonga, che ha svelato alcune dinamiche perverse del metodo di emissione monetaria da parte delle banche centrali e che, con estrema onestà intellettuale, ha riconosciuto la veridicità di tutto il pensiero auritiano, affermando il suo avvicinamento alle sue tesi.
L'ultimo intervento è stato quello del dott. Domenico Leva responsabile della sede I.N.P.S. di
Cassino che ha proposto una modifica legislativa per riformare gli ammortizzatori sociali e, in particolare la cassa integrazione ordinaria e straordinaria, in modo tale da trasformare questo ammortizzatore passivo in un volano per l'economia.
Si sono conclusi gli interventi con la partecipazione di alcuni imprenditori pugliesi, Pino Convertini, Vincenzo Caterino, Riccardo Regano che hanno esposto un metodo operativo di riforma del paese attraverso delle assemblee popolari, formate da tutte le categorie produttive e sociali del paese. Da tali riunioni si stanno preparando i vari referenti di categoria per partecipare direttamente alle tornate elettorali. Attualmente il progetto è operativo nella città di Andria.
Alla fine della serata, molte sono state le domande poste ai relatori, giunte sia dal pubblico in sala che dagli web-spettatori che hanno contribuito ad animare il dibattito finale. 
In conclusione si è profondamente capito che stiamo vivendo in un vero è proprio regime usurocratico che ha schiavizzato tutti, nessuno escluso, attraverso la sua moneta debito e il suo consequenziale debito pubblico-truffa.
Un successo che sarà presto ripetuto, anche nella sua innovativa forma, ideata da Roberta Ancona che, oltre ad essere giornalista GNS-PRESS Germania, addetta alle Public Relations/Comunicazione della Scuola Auritiana è anche Scenografa. 
Formula in cui gli stessi relatori si trovavano seduti nel pubblico e venivano chiamati alternandosi ad intervenire su una pedana situata al centro rispetto ad un platea seduta in semicerchio. Tutto questo per non mettere barriere tra oratori e pubblico, chiamato anch'esso a divenire Protagonista e non solo Spettatore, e per lanciare un profondo messaggio, vale a dire che siamo tutti sulla stessa nave e tutti con spirito collaborativo dobbiamo fare la nostra parte, nessuno escluso.
Questo e solo l'inizio di un programma di eventi similari che si susseguiranno in tutta Italia .
(Ringraziamento redatto da Cosimo Massaro con la collaborazione di Roberta Ancona)


Ringrazio di cuore il mio caro amico Gabriele Prontera per il gran bel montaggio di questo video, dove è stato inserito il mio intervento avvenuto al convegno di Montegranaro del 9 Novembre 

Altri trenta minuti per distruggere il turbo-capitalismo 



Video integrale su Salvo5punto0
Questo è il link




06/06/2014 

Per chi ha problemi di vista e di conseguenza non può leggere, è nato, grazie alla collaborazione con la bravissima Milena Villari, l'audio-libro di EuroDisastro ( per tutti gli ipovedenti naturalmente il file è completamente gratuito) 

Invece, con una semplice offerta libera, per chi volesse ascoltarlo durante un viaggio in auto, oppure, se qualcuno non ha il tempo di leggere e vuole ascoltarlo con la bellissima voce di Milena mi contatti che gli invio il file.

Tra pochissimo sarà pronto anche l'audio-libro del romanzo La Moneta di satana

                                          https://www.youtube.com/watch?v=6quYhIRs_VQ

 28/05/2014 

Dal Romanzo 
"La Moneta di satana"
Tra poco in uscita anche il fumetto
Riduzione e disegni Francesco Domenico Mazzioli

Ringrazio il fumettista Francesco Mazzioli e il mio editore Fabrizio Zani per avermi proposto il progetto ed averlo portato avanti fino alla sua realizzazione  

Edizioni Sì
Comics Revolution 

11/04/2014


        EuroDisastro
Una catastrofe annunciata”
L’Euro è solo la punta dell’iceberg, l’esito ultimo di un sistema monetario che espropria i popoli e garantisce ai banchieri guadagni astronomici e il potere assoluto.

Con “EuroDisastro-Una catastrofe annunciata” ho voluto ripercorrere la storia della moneta e delle banche, e avvalendomi delle analisi del prof. Giacinto Auriti, il loro rapporto col Potere e le conseguenze sociali di questo dominio.
Solo in seguito ho potuto affrontare la questione “Euro” , chiamando in causa grandi economisti che hanno previsto le tragiche conseguenze di una scelta scellerata, fatta non in nome del benessere dei popoli europei ma, al contrario, in vista del consolidamento delle ricchezze dei banchieri.
Con questo lavoro ho voluto offrire innanzitutto gli strumenti per capire la ‘crisi’ in atto (la manovra, in atto), anche a chi non ha conoscenze approfondite in economia, per cancellare ogni dubbio possibile: nulla avviene per caso, tutto è il risultato di scelte consapevoli e frutto di piani ben stabiliti.
Importanti economisti, non solo italiani, affermano, senza mezze misure, che per salvare l'Italia dal disastro economico sarà necessario uscire quanto prima dall'Euro. Si sapeva molto bene che la moneta unica avrebbe portato al declino tutta l'Europa e soprattutto i paesi del Sud.
Lo ha affermato anche Giuliano Amato (colui che attuò il prelievo forzoso dai nostri conti correnti) durante la sua trasmissione “Lezioni Dalla Crisi” andata in onda sul portale di RAI Educational dedicato all'economia, nella puntata del 06/05/2012, riferendosi all'euro:
... non tutti ci hanno creduto, molti economisti, specie americani, ci hanno detto, guardate che non ci riuscirete, non vi funzionerà... (...) … era davvero difficile che funzionasse e ne abbiamo visto tutti i problemi”. (link: http://www.youtube.com/watch?v=TPLJZqBpY0E)

Con “EuroDisastro- Una catastrofe annunciata” ho voluto dare ulteriore risalto a tutte quelle informazioni che sono in controtendenza rispetto alle notizie pro-euro diffuse attraverso i canali d'informazione ufficiali. Sono argomentazioni che possiamo ritrovare solo sul web, oppure su alcune riviste e libri non allineati agli interessi delle attuali oligarchie di potere, in quanto criticano le modalità con le quali è stata fatta questa Europa dei banchieri, non certo dei popoli.
Molte dichiarazioni fatte da importanti personaggi del mondo economico-accademico-politico, che, pur essendo a parer mio agghiaccianti, non hanno avuto il giusto spazio di diffusione nei mass-media, come ad esempio la dichiarazione del premio nobel per l'economia nel 2008 Paul Krugman
L’Italia con l’euro si è ridotta ad un paese del Terzo Mondo che prende in prestito la moneta di qualcun'altro”
E' necessario comprendere che certi avvenimenti non accadono a caso, ma seguono un piano prestabilito. Questa attuale crisi economica che sta coinvolgendo tutto il mondo, non solo l'Italia, in un periodo storico in cui milioni di persone sono afflitte dall’incubo di non avere più un futuro, ha alla base la moneta debito. Questo infatti, non è un vero crollo economico, ma una truffa ben congegnata ai danni dei popoli, per espropriarli di tutte le loro ricchezze e dei loro diritti. Per comprendere cosa ci sta accadendo, è necessario capire cos'è la moneta, semplicemente perché è alla base della nostra vita quotidiana essendo il “sangue” dell'economia (questo concetto ha bisogno di approfondimento), solo in seguito potremo distinguere la differenza che c'è tra moneta debito, cioè l'Euro, e moneta credito ( una moneta di proprietà del portatore cioè del popolo).
Comprendere come funziona il nostro sistema monetario ed economico è essenziale per capire che molti disagi, ansie e paure sono indotte a tutti noi da un'oligarchia di potere, perché funzionali alla schiavitù subliminale che ci hanno imposto. Capire cosa sono il “signoraggio bancario” e la “sovranità monetaria” ci aiuterà a svelare le dinamiche oscure che avvolgono la nostra vita quotidiana. La presa di coscienza di tali informazioni farà aumentare la nostra autostima, perché ci aiuterà a comprendere che la maggior parte dei nostri fallimenti non sono dovuti ad una nostra inefficienza, ma ad un sistema impostato ad arte, mirato a far fallire la maggior parte di noi. Se tutti gli uomini che si sono suicidati negli ultimi anni (per la perdita del lavoro, per l'incapacità di sostenere la propria azienda, oppure per l'onta insopportabile di non riuscire ad onorare i propri debiti) avessero avuto le giuste informazioni, sicuramente avrebbero indirizzato la loro rabbia nella giusta direzione, cioè verso il sistema usurocratico.
Per comprendere l'attuale truffa dell'emissione monetaria a debito, invito il lettore ad approfondire
la scuola del prof. Giacinto Auriti, l'unica che dà una vera risposta risolutiva al problema monetario. Il prof. Auriti è stato il primo a denunciare l’enorme truffa del signoraggio bancario e la perdita della sovranità monetaria da parte dello Stato. Ha fatto capire che il problema monetario, prima che essere economico, è giuridico. Il docente si è chiesto giustamente: chi è il proprietario della moneta all'atto dell'emissione? Se non si sa chi è il proprietario all'atto di emissione, non si può capire chi è il debitore e chi il creditore, pertanto siamo in presenza di un vuoto giuridico.
La scoperta del “valore indotto della moneta” da parte del professore, ci spiega che la moneta, oltre a possedere una realtà materiale, ne ha anche una spirituale.
Quando si parla dell'Euro, dobbiamo precisare che:
- il problema monetario è trasversale, non ha nessun colore politico o religioso, perché il
debito colpisce tutti indistintamente;
- il problema non è in sé l'Euro, ma il fatto che questa moneta viene emessa a debito,
rendendoci tutti quanti schiavi, nessuno escluso. Infatti se l'euro fosse realmente di proprietà
del popolo europeo, non sarebbe più un problema.
Attualmente il sistema usurocratico, attraverso il signoraggio, ci ha espropriato, a nostra insaputa, del valore convenzionale stampato sulla banconota, facendoci perdere la sovranità monetaria.
Pertanto, se si dovesse ritornare ad una moneta nazionale, dovremmo cambiare necessariamente le regole del gioco, altrimenti saremo sempre destinati a perdere.

Queste sono solo alcune delle altre dichiarazioni che potrete trovare all'interno del libro “EuroDisasatro”:

Pro.Giacinto Auriti (Giurista ed economista) - "Lo Stato di diritto ha considerato nel proprio ordine costituzionale, solo i tre poteri: legislativo, giurisdizionale ed esecutivo. Il quarto potere della sovranità monetaria se lo sono fagocitato, nel silenzio, le banche centrali, S.p.A con scopo di lucro… ecco perché dobbiamo completare la Rivoluzione Francese: la sovranità monetaria va attribuita allo Stato - come Quarto Potere Costituzionale - e tolta alla banca centrale. Non è più tollerabile che, in uno Stato di diritto, la funzione costituzionale della sovranità monetaria sia esercitata da una S.P.A. con scopo di lucro”

Wynne Godley (economisata inglese) - “Il potere di emettere la propria moneta, attraverso la propria banca centrale, è ciò che principalmente definisce l’indipendenza di una nazione. Viceversa, se un paese rinuncia o perde questo potere, acquisisce lo status di un ente locale o colonia”.
Nino Galloni (economista) -L'euro non è dio. Se noi mettiamo sull’altare l’euroe pensiamo che l’altare sia sacro perché c’è sopra l’euro, sbagliamo”
Prof. Bruno Amoroso ( economista) - L'Euro è un'idea folle che sta portando povertà su larga scala” - “L'Euro è stato un successo, si! Ma per le oligarchie finanziarie” - “...la sovranità monetaria è indispensabile”
A questo punto non mi rimane che invitare il lettore ad ulteriori approfondimenti personali su queste tematiche, che potrete fare attraverso gli scritti del professore ( vi consiglio almeno due libri, “Il paese dell'Utopia” e “L'ordinamento internazionale del sistema monetario”), indirettamente attraverso la lettura degli altri miei due romanzi thriller “La Moneta di Satana” e “La Caduta dell'ultimo Impero”, o tramite altri testi che troverete nella bibliografia dei miei libri e attraverso internet.


Conoscerete la Verità, e La Verità vi renderà liberi”
Gesù ( Giovanni 8-32)

Siamo destinati a vincere perché questa battaglia porta con
sé la forza della Verità”
Prof. Giacinto Auriti


                                                                                                                        Cosimo Massaro

-----------------------------------------------------------------------



10-11-2013

        Grillo e il suo reddito di cittadinanza

  "Il M5S e la sua proposta di legge sul reddito di cittadinanza"






Premetto che questo articolo non vuole essere un attacco al M5S per la sua lodevole iniziativa sulla proposta di legge che prevede un minimo di reddito di cittadinanza di 600 euro mensili, ma su questa tematica è necessario fare        alcune precisazioni                                                                                               fondamentali.

Le risorse, che ammonterebbero a circa 19 miliardi l'anno, sarebbero recuperate da varie fonti : tagli al Ministero della Difesa, alla pensioni d'oro, da una quota sui contributi dell' "8 per mille"sulla Chiesa (non sono invece previsti introiti derivanti dall'Imu degli immobili di proprietà della chiesa )  e sul gioco d'azzardo.


Mi preme ricordare che il comico genovese è stato tra i primi “allievi” del prof. Giacinto Auriti, cioè l'ideatore del reddito di cittadinanza ( oggi tanto sbandierato), della proprietà popolare della moneta e che ha denunciato la perdita della sovranità monetaria da parte dello Stato ( quindi del popolo italiano).

Pertanto se il caro professore fosse ancora vivo e il suo “allievo” si fosse presentato ad una sessione d'esame, lo avrebbe di certo bocciato, semplicemente perché:

il redditto di cittadinanza era stato previsto, dal docente, in una condizione di sovranità monetaria (cioè, quando lo Stato ha la possibilità di stampare per proprio conto il denaro che gli serve per le proprie esigenze interne senza indebitarsi con il sistema bancario) è spetta a tutti noi per una questione di diritto sociale e non sotto forma di elemosina, o per raggiungere un minimo di reddito garantito, cosa completamente diversa dal reddito di cittadinanza.


Il reddito di cittadinanza in questa tale situazione economica recessiva e in mancanza di sovranità monetaria, alla fine dei conti farebbe aumentare ancor di più il nostro debito pubblico e in conclusione saremo sempre noi a pagare. Certo, con questo non voglio insinuare che non è giusto ad esempio tagliare le pensioni d'oro per dare parte di esse a chi non ha niente o a chi deve passare il mese con 400 euro, ma è necessario far capire che questa è una questione di principio e che -torno a ribadire- il reddito di cittadinanza deve spettare a tutti noi per una questione di diritto sociale, perché siamo noi che creiamo la ricchezza semplicemente per il fatto di essere vivi e operiamo con il nostro saper fare... non esisterebbe ricchezza in un mondo di morti.

Anche un bambino appena nato ha diritto al suo reddito di cittadinanza, perché grazie alle sue esigenze, contribuisce a generare ulteriore ricchezza, contribuendo così ad aumentare la prosperità del paese.


Oggi le risorse ci sono, in realtà siamo molto più ricchi di quello che ci vogliono far credere, le merci si buttano, la produzione industriale e le nuove tecnologie hanno ampliato notevolmente la produzione a un punto tale che, consentirebbero a tutti noi di avere tutto quello di cui abbiamo bisogno.

Dovremmo lavorare meno ore perché il lavoro oggi lo fanno i “robot” nelle fabbriche, il problema e che grazie all'indottrinamento subito attraverso le false informazioni ci hanno fatto credere che siamo poveri e ci hanno indebitato a vita.

In conclusione, faccio notare che una cosa è il reddito minimo garantito e un'altra il reddito di cittadinanza che spetterebbe a tutti indistintamente attraverso un codice dei redditi sociale, come previsto dal prof Giacinto Auriti.


                                                                                                                                                      Cosimo Massaro 







-----------------------------------------------------------------------

Rubrica – Schiavi Moderni, Terza Parte – La Profezia di Thomas Jefferson

Mercoledì, Agosto 7th/ 2013
- Qui Europa – Rubrica, "Schiavi Moderni", di Cosimo Massaro -
Italiani, Riconquistiamo la Sovranità Monetaria, per 
Uscire dalla Crisi-Truffa
Rubrica – Schiavi Moderni, Terza Parte
Sovranità Monetaria Rubata – Alle origini della Truffa
Dalla Seconda Guerra Mondiale al Predominio
illegittimo del dollaro USA: moneta-debito cardine
in funzione di una semplice convenzione sociale
Dalla Seconda Guerra Mondiale a Bretton Woods:
  l'egemonia dell'Imperialismo USA e del dollaro
- USA-FED, Un Oceano di Assegni a Vuoto
- L'Epoca del Mercatismo esasperato: scalata alle nazioni
- Il Debito Pubblico dietro la facciata Liberal-Democratica
- La Profezia di Thomas Jefferson

di Cosimo Massaro

CONTINUA  LEGGERE SUL
SITO QUI EUROPA

http://www.quieuropa.it/rubrica-schiavi-moderni-terza-parte-la-profezia-di-thomas-jefferson/

------------------------------------------------------------------------

Rubrica – Schiavi Moderni, Seconda Parte: L’Era dell’Oro-Carta, dal Golpe Massonico Liberale dei Mille al Brigantaggio

Sovranità Monetaria Rubata – Evoluzione di un imbroglio:
​lo zampino della Massoneria e dei Rothschild
Rothschild, la Massoneria inglese, i Savoia e le incredibili
profezie di San Giovanni Bosco (allegato)

di Cosimo Massaro (e Sergio Basile)
                       Continua a leggere sul sito di Qui Europa seguendo questo link

----------------------------------------------------------------------

Rubrica – Riconquistiamo la Sovranità Monetaria per uscire dalla Crisi-truffa (Prima Parte)

Lunedì, Luglio 8th/ 2013
- Riconquistiamo la Sovranità Popolare della Moneta, di Cosimo Massaro - 
Cosimo Massaro, Crisi truffa, Euro, Lira, Giacinto Auriti, Sovranità Monetaria, Proprietà Popolare della Moneta, Banca d'Italia, BCE, Moneta Debito, Interessi da usura, Moneta Debito, La Caduta dell'Ultimo Impero, Schiavi di un Debito Inestinguibile, Antonio Fazio, Carlo Azeglio Ciampi, Induzione al suicidio, denuncia del professor Giacinto Auriti, Fine delle tasse, debito pubblico illegale, Usura di stato, politici compiacenti, élite internazionale, Moneta convenzionale, Prelievo fiscale, Vero scopo delle tasse, Reddito di Cittadinanza 
Rubrica – Riconquistiamo la Sovranità
Monetaria per uscire dalla Crisi-Truffa
Popolazione schiavizzata e sottomessa da un
sistema Usurocratico e svenduta da politici
compiacenti. La verità occultata
Giacinto Auriti – La Scoperta di un uomo geniale
che può cambiare il mondo
"La Caduta dell'Ultimo impero è cosa certa!":
la profezia di Auriti. Ecco perchè!

di Cosimo Massaro




CONTINUA  LEGGERE SUL
SITO QUI EUROPA

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

12/05/2013
Martedì 30 Aprile e 7 Maggio  sono stato invitato a parlare nella trasmissione televisiva lopinione di TBM dal caro amico Dario Sardella per presentare i miei libri "La Moneta di Satana e la Caduta dell'Ultimo Impero"...pertanto ho avuto la possibilità di comunicare la grande truffa che si cela dietro l'emissione monetaria attraverso il signoraggio bancario, la perdita della sovranità monetaria da parte dello Stato e della soluzione proposta dalla scuola monetaria del prof Auriti...

Nel video allegato potrete ascoltarmi dai minuti:
33 a 35....da 1:14 a 1:20...da 1:27 a 1:29


In questa puntata ho parlato in questi minuti:
08:00- 10:00
1:06- 1:114
1:21:46- 1:28:00
1:31:50- 1:35:00
1.39:40- 1:41:45
1:43:00-1:44:22



11/05/2013

Grande partecipazione alla conferenza di questa sera che si e' tenuta presso la sede di Manduria Migliore...grazie a tutti coloro che hanno preso parte rimanendo fino alla fine...tutti si sono notevolmente incuriositi alle tematiche che ho trattato ...sovranita' monetaria, signoraggio, scuola monetaria del prof.Auriti, e moneta complementare per riattivare l'economia locale a km 0



12/04/2013


                                                                                      

  











19/01/2013

"La Caduta dell"Ultimo Impero" (5 foto)
Presentazione del 19/01/2013 organizzata dall'Arci Paisà di Maruggio (TA)

Ringrazio tutti i ragazzi del gruppo Arci Paisà di Maruggio (TA) per avermi invitato nuovamente a presentare il mio nuovo libro-thriller e tutti coloro che hanno preso parte all'evento arricchendo ulteriormente la serata con molte domande, dimostrando un notevole interesse sulle tematiche trattate . Grazie ancora a tutti — presso Maruggio (Ta).



L'Associazione ARCI "Paisà" presenta il libro "La Caduta dell'Ultimo Impero" e incontra l'autore Cosimo Massaro.

Sabato 19 Gennaio ore 18:30
Via Vittorio Emanuele 14 Maruggio (TA)

La storia dei protagonisti del primo romanzo "La moneta di Satana" continua in questo nuovo e avvincente thriller dove la battaglia si è spostata su un altro livello, quello del soprannaturale. Ora anche le forze del male e quelle del bene si combattono come titani... e come disse il Prof. Auriti, questa "battaglia" che affrontiamo nel mondo materiale contro la moneta debito, ha origine da altri piani... quelli spirituali.


------------------------------------------------------------------------------------------------------------

09/01/2013
              
         La moneta
sangue dell'economia




Riconquistiamo la    Sovranità Monetaria    per uscire dalla crisi

...e se, per un attimo, aprissimo la mente e abbandonassimo tutti i nostri preconcetti, pensando che la scoperta di un uomo geniale possa cambiare realmente il mondo?

...e se la scoperta del“VALORE INDOTTO DELLA MONETA” fatta dall'emerito prof. Giacinto Auriti diventasse una realtà ?

...e se questa moneta puramente convenzionale, con la caratteristica di portare in sé il potere d'acquisto, come il sangue porta ossigeno alle cellule del nostro corpo, si attuasse?

...e se questa moneta, come il sangue che circola nei nostri corpi, venisse creata dal proprio organismo economico, senza debito, senza interessi e messa al solo servizio dell'uomo?


Purtroppo, però, la storia non si fa con i se...

La storia ci insegna che le grandi idee, talvolta, sono proprio le più osteggiate nel tempo in cui vengono espresse, proprio da quell'establishment complice delle lobby di potere.


Giacinto Auriti un gigante del pensiero in un mondo di pigmei ( Marino Solfanelli) 

                                     
                                     (estrapolato dal libro di Cosimo Massaro La Caduta dell'Ultimo Impero” )

La profonda crisi economica che stiamo vivendo in questi tempi particolarmente duri, sta portando molte persone, che definirei caduti sul campo di battaglia, a compiere gesti estremi fino al suicidio, perché portati alla disperazione dall'impossibilità di pagare i propri debiti.

Debiti che praticamente non possono essere ripagati, perché il sistema è impostato ad arte per far sì che buona parte della popolazione sia schiavizzata e sottomessa dalle oligarchie dominanti proprio tramite l'impossibilità di onorarli.

Lo Stato italiano ha da poco superato la soglia degli oltre 2.000 miliardi di Euro del debito pubblico, le regioni, gli enti statali ( sanità, giustizia, forze dell'ordine, scuole, ecc.) sono tutti indebitati.
Ma ci siamo chiesti con chi ci si è indebitati? La risposta è molto semplice: nei confronti di un sistema bancario usurocratico e privato che ci ha sottratto la nostra Sovranità Monetaria grazie alla complicità di politici che ci hanno svenduto, firmando trattati sfavorevoli al bene comune. La situazione è uguale per tanti altri popoli europei ( vedi Grecia,Spagna, Portogallo) e non solo.

Il caro professor Giacinto Auriti profetizzò, in tempi non sospetti, dove saremmo arrivati, quando già l'8 Marzo del 1993 denunciò per truffa, falso in bilancio, associazione a delinquere, usura e istigazione al suicidio, Ciampi e Fazio.

Oramai le nuove generazioni... se noi seguiteremo così, non avranno altra scelta che quella tra il suicidio e la disperazione. Questo avverrà se noi non sostituiremo la moneta debito con la moneta di proprietà”.

Questa agghiacciante affermazione del professore, diventata di estrema attualità, anticipava in tempi non sospetti che alle nostre generazioni e quella dei nostri figli sarebbe stato rubato il futuro e la possibilità di sognare.
I popoli del mondo prima di essere dilaniati dalla fame sono schiacciati dal debito.
Oggi un bambino, in Italia, appena nasce ha un debito sulle sue spalle, non dovuto, di quasi
33.000,00, questa non è speranza di vita ma schiavitù certa, quindi dobbiamo invertire il sistema.

Dobbiamo rinnegare l'enorme debito pubblico, basato sulla truffa, che pende sulla testa di tutti noi come la spada di Damocle.
Dobbiamo riprenderci assolutamente la nostra Sovranità Monetaria, sostituire la moneta debito con con la moneta credito garantendo anche un minimo di reddito di cittadinanza. 
Dobbiamo riprenderci con diritto il nostro futuro per ritornare a sognare.
Bisogna rimettere in discussione tutto il sistema che ci hanno imposto, facendoci credere che sia l'unico possibile. 
Dobbiamo ripartire dai veri valori radicati nel profondo di tutti noi, ritrovandoci, unendoci e mettendo da parte tutti i personalismi.
Bisogna agire impeccabilmente con un etica basata sul servire e non sul servirsi

E' assolutamente necessario far comprendere ai cittadini che la Banca d'Italia e la Banca Centrale Europea, dietro le loro ufficiali classificazione di "enti pubblici", sono in realtà degli istituti privati (vere S.P.A.) autonomi e indipendenti da qualsiasi controllo pubblico.
Unici enti che hanno il potere sovrano di emettere moneta.
Di conseguenza, i veri padroni delle banche centrali sono un'elite di banchieri privati, non eletti da nessuno, facenti parte di una oligarchia internazionale che attraverso il principio di "autonomia e indipendenza",vero e proprio dogma, utilizzano lo strumento del debito pubblico per dominare e schiavizzare i popoli, rimanendo invisibili alle masse.

Oggi l'Italia, per finanziare le proprie necessità deve prostrarsi al volere di banchieri senza scrupoli, per mettersi in condizioni di poter reperire moneta sul mercato attraverso la vendita all'asta dei titoli di debito pubblico. Alla loro scadenza questi titoli saranno ripagati, con l'aggiunta di enormi interessi, con moneta reperita ulteriormente a debito e attraverso il prelievo fiscale.

Pertanto le tasse non serviranno a migliorare la vita di tutti noi aumentando i servizi, ma saranno utilizzate per pagare gli interessi sul debito pubblico che per il 2013 ammonteranno a quasi 100 miliardi di Euro, un vero e proprio salasso per il popolo


Siamo destinati a vincere perché questa battaglia porta con sé la forza della VERITA'”

prof. Giacinto Auriti

                                                                 Cosimo Massaro

                        




-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
11/12/2012
Presentazione e conferenza con Cosimo Massaro autore de "La moneta di Satana" e "La Caduta dell'Ultimo Impero" e con il Magistrato Salvatore Cosentino -Procuratore Reggente presso il Tribunale di Locri e critico letterario- che ha curato la prefazione del libro "La moneta di Satana"
Domenica 16 Dicembre presso la Sala Consigliare del Comune di Avetrana (TA)alle ore 18:30
Temi Trattati:
                                     -Perdita della sovranità monetaria da parte dello Stato
                                     -Cosa è il signoraggio bancario
                                     -Scuola monetaria del prof.Giacinto Auriti









30-11-2012





Recensione de "La Caduta dell'Ultimo Ipmero"
RINASCITA quotidiano di sinistra nazionale

Pagine contro il mondialismo e l’usura


Torno a recensire con immenso piacere un nuovo romanzo-thriller di Cosimo Massaro che ha dato alle stampe per le edizioni Sì “La Caduta dell’Ultimo Impero”. Come il precedente “La Moneta di Satana” questo libro narra la ricerca della verità su un tema di massima importanza, la liberazione dalla moneta debito. Un libro ben costruito, agile, estremamente puntiglioso nelle citazioni dei passi del grande rivoluzionario Giacinto Auriti.
Il Massaro da scrittore di razza riesce a collegare le citazioni del compianto Prof di Guardiagrele a perle di saggezza di capi indiani, alternando alle frecce di Ezra Pound le descrizioni dell’antropologo Carlos Castaneda.
Il testo si chiude con quella speranza che finalmente è riuscita a venir fuori dal famoso Vaso di Pandora: <<… Le forze del male sono state vinte e rigettate nelle profondità oscure da dove erano venute. Una nuova opportunità è stata concessa al mondo intero e questa volta non verrà sprecata>>, chi sa se certe pagine di questo romanzo-inchiesta antimondialista possano anche esser lette innanzi alla maestosa forza del fuoco sacro e vivo cui ogni anno il 21 dicembre rinnoviamo lo spirito e incendiamo la lotta. Io credo di sì. Un libro da leggere e diffondere … soprattutto alla nostra gioventù … grazie Cosimo … son convinto che Auriti sorride!

Cosimo, è appena uscito il tuo nuovo libro “La caduta dell’ultimo Impero” è il seguito del romanzo-indagine “La moneta di Satana”. Può in breve ricordarci i protagonisti che ci accompagnano anche nel tuo nuovo lavoro?
Uno dei personaggi principali è sicuramente Alessandro Matus, di professione archeologo, che ha “iniziato” gli altri protagonisti del romanzo- la sua compagna Sara, l’ispettore Falk e il suo collaboratore Romano- ai misteri che si celano dietro la creazione della moneta.
In questo nuovo romanzo le strade dei protagonisti si incrociano con altri personaggi che cambieranno per sempre le loro vite. Alcuni positivi come Julio. il prof. Lemmi, Alan e Leonard, mentre altri negativi che metteranno a serio rischio le loro vite come il capitano Richard, comandante di una sezione deviata dell’M16 e il generale Clark

“La Caduta dell’Ultimo Impero” inizia con un attentato ad una trasmissione d’inchiesta sulla Rai … con questa immagine lancia implicitamente un forte segno socio-culturale, scocca una freccia all’indirizzo dello stato dell’informazione assuefatta e asservita nella realtà di questo “Occidente”?
Si, inizia con un attentato, segno di debolezza da parte dell’elite del potere. Di una cosa hanno enormemente paura questi “signori”, la diffusione della Verità, quindi devono ostacolarla in tutti i modi. Effettivamente l’informazione è assuefatta e asservita all’attuale establishment di potere e mi auguro che qualcuno possa prendere esempio dalla coraggiosa giornalista Sara Costa.
La protagonista è sicuramente una mosca bianca e non ha tradito lo spirito del padre, il giornalista Enrico Costa, proseguendo un vero lavoro di denuncia sulle reali cause che ci sono dietro le crisi, montate ad arte per raggiungere ulteriori scopi nefasti.
Inconsciamente è sicuramente quello che vorremmo vedere tutti noi nell’attuale informazione, purtroppo oggi completamente assoggettata ai poteri forti.

La giornalista Sara, l’archeologo-consulente Alessandro, l’ispettore Falk … Moneta, Massoneria, Mafia … il Bene contro il Male … un romanzo che affonda nella lotta eterna del sangue contro l’oro … Possibile?
Si è una lotta che affonda le sue radici, come disse il poeta Ezra Pound, nella guerra tra il sangue contro l’oro. Ma ha sicuramente un’origine ancora più profonda che si rifà a quell’eterna battaglia tra il bene e il male, la luce e l’oscurità che vede noi uomini protagonisti (alcuni attivi e altri semplici comparse) di questo eterno conflitto...e come disse il Prof. Auriti, questa “battaglia” che affrontiamo nel mondo materiale contro la moneta debito, ha origine da altri piani... quelli spirituali.
In un suo video il professore afferma testualmente che non avrebbe mai affrontato questa lotta contro l’usurocrazia mondiale, se non avesse avuto una forte fede in Dio, perché sapeva di andare a toccare uno dei poteri maggiori che il male ha a sua disposizione...la moneta di Satana.

Londra, l’oscura City, agenti segreti dell’MI6 … insomma sempre la vecchia “Albione” come s’innesta il mondo anglosassone nel tuo romanzo?
La City rappresenta il fulcro del potere economico gestito dalla massoneria internazionale.
Questi ultimi secoli sono stati dominati da un imperialismo economico-monetario di stampo anglosassone, iniziato nel 1694 con la nascita della banca centrale inglese. Anche nel 1860 il ruolo della massoneria inglese fu determinante nel processo di conquista del Regno delle Due Sicilie da parte dei Savoia, il risorgimento a parer mio fu solo una tappa di un processo ancora in atto. Da quella conquista, il Mezzogiorno d’Italia, diventò una colonia del Nord Italia. Attualmente dobbiamo prendere atto che l’Italia intera è una colonia di questo impero occidentale di origine anglosassone e, aggiungerei, che in questa attuale Europa mi sembra di rivedere quello che è accaduto nel 1860... solo che sono cambiate le armi.
A quel tempo, il generale Cialdini usò i cannoni rigati per sconfiggere l’ultimo baluardo della resistenza di Gaeta, oggi si usa lo spread e le cannonate partono dalle agenzie di Rating ( in mano agli stessi poteri economici) per abbassare o alzare la solvibilità degli Stati. Come non notare che anche ora si sta generando una Europa del nord che produce ed una Europa del sud consumatrice e colonia dello stesso nord. Certo, con tutto questo non voglio dire che l’imperialismo di stampo anglosassone sia l’unico potere ma sicuramente uno dei più importanti. Infatti negli eventi storici dell’ultimo secolo, l’influenza sionista è sicuramente determinante.

18 brevi ma straordinariamente incisivi, scorrevoli e densi capitoli. Non possiamo trattarli tutti. Il sedicesimo riporta la foto della banconota da 500 lire … può indicarci questa io credo fortissima scelta visiva per il lettore?
Perché non si può avere, davanti ai nostri occhi, un esempio più lampante di cosa sia la sovranità monetaria. Infatti la 500 Lire recava la scritta, nella dicitura superiore “Repubblica Italiana” e in quella inferiore “Biglietto di Stato a Corso Legale”.
Veniva stampata direttamente dallo Stato, senza debito e al solo costo di stampa tipografica. Con la loro emissione i due governi Moro degli anni 60 e 70 finanziarono le spese statali per circa 500 miliardi di Lire




--------------------------------------------------------------------------------------------------------

26-11-2012

Presentazione del libro "La moneta di Satana"  e il nuovo thriller "la Caduta dell'ultimo Impero" di Cosimo Massaro a S.Marzano (TA) organizzato dall'ARCI- tua  per il 9 Dicembre in Via per Manduria (ex Covo)





-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
24-11-2012


La prima presentazione del mio nuovo libro "La Caduta dell'Ultimo Impero" presso la Citta del libro 2012, di Campi Salentina (LE) con l'Accademia del Rinascimento Mediterraneo di cui mi onoro di far parte
 ...Grazie a Stefano, a tutti i relatori e al pubblico presente in sala...(tutti insieme uniti nella rivoluzione culturale partita dal basso che ci renderà liberi)








-----------------------------------------------------------------------------------------------------

21-11 2012


E' ufficiale ho le prime copie del mio nuovo libro "la Caduta Dell'Ultimo Impero" che presenterò domani Giovedì 22 novembre, in occasione della Città del Libro 2012, di Campi Salentina (LE) con l'Accademia del Rinascimento Mediterraneo di cui mi onoro di far parte









--------------------------------------------------------------------------------------------------------

26 Ottobre 2012





Presentazione del libro "La moneta di Satana" Domenica 9 Dicembre  2012 ore 18:00  San Marzano di San Giuseppe Via Manduria (TA) ...ex Covo 

---------------------------------------------------------------------------------

                                                                                           10 Ottobre 2012



           

     Sarò presente con il mio libro "La moneta di Satana" per spiegare l'origine di questa colossale
     crisi finanziaria causata dalla perdita della sovranità monetaria, insieme al mio caro amico 
              Salvatore Tamburro ( economista)  e autore del libro
                  " Non è crisi è truffa"

...Rivoluzione d'Ottobre- Cesenatico- 20/21 Ottobre 
(ingresso libero)- programma intero
         




----------------------------------------------------------------------------------------------------------

                                              La moneta

                             sangue dell'economia
        SIGNORAGGIO BANCARIO- SOVRANITA' MONETARIA – MONETA DI POPOLO
  (Immagine nocensura.com )  

...e se, per un attimo, aprissimo la mente e abbandonassimo tutti i nostri preconcetti, pensando che la scoperta di un uomo geniale possa cambiare realmente il mondo?

...e se la scoperta del“VALORE INDOTTO DELLA MONETA” fatta dall'emerito prof.
Giacinto Auriti diventasse una realtà ?

...e se questa moneta puramente convenzionale, con la caratteristica di portare in sé il potere d'acquisto, come il sangue porta ossigeno alle cellule del nostro corpo, si attuasse?

...e se questa moneta, come il sangue che circola nei nostri corpi, venisse creata dal proprio organismo economico, senza debito,    senza interessi e messa al solo servizio dell'uomo?

Purtroppo, però, la storia non si fa con i se...
La storia ci insegna che le grandi idee, talvolta, sono proprio le più osteggiate nel tempo in cui vengono espresse, proprio da quell'establishment complice delle lobby di potere.
Giacinto Auriti un gigante del pensiero in un mondo di pigmei

                                   ( Estrapolato dal libro di Cosimo Massaro
           “La caduta dell'ultimo impero” prossimamente in uscita )

La profonda crisi economica che stiamo vivendo in questi tempi particolarmente duri, sta portando molte persone, che definirei caduti sul campo di battaglia, a compiere gesti estremi fino al suicidio, perché portati alla disperazione dall'impossibilità di pagare i propri debiti.
Debiti impossibili da pagare, in un sistema usurocratico impostato ad arte per far sì che buona parte della popolazione sia schiavizzata e sottomessa alle oligarchie dominanti.
Il caro professor Giacinto Auriti, profetizzò in tempi non sospetti dove saremmo arrivati, quando già l'8 Marzo del 1993 denunciò per truffa, falso in bilancio, associazione a delinquere, usura e istigazione al suicidio, Ciampi e Fazio.
Oramai le nuove generazioni... se noi seguiteremo così, non avranno altra scelta che quella tra il suicidio e la disperazione. Questo avverrà se noi non sostituiremo la moneta debito con la moneta di proprietà”.
A questa agghiacciante affermazione, diventata di estrema attualità, dobbiamo aggiungere che ai nostri figli è stato sottratto loro anche il futuro e la possibilità di sognare.
I popoli del mondo prima di essere dilaniati dalla fame sono schiacciati dal debito.
Oggi un bambino, in Italia, appena nasce ha un debito sulle sue spalle, non dovuto, di quasi
€ 35000,00, questa non è speranza di vita, quindi dobbiamo invertire il sistema con la moneta credito e con il conseguente reddito di cittadinanza, per riprenderci con diritto il nostro futuro.
A tutto questo , possiamo porre rimedio ritrovandoci, rimettendo in discussione tutto il sistema che ci hanno imposto, facendoci credere che sia l'unico possibile.
Dobbiamo ripartire dai veri valori radicati nel profondo di tutti noi.
Dobbiamo riappropriarci della nostra moneta, dobbiamo rinnegare l'enorme debito pubblico ,basato sulla truffa, che pende sulla nostra testa come la spada di Damocle.
Siamo destinati a vincere perché questa battaglia porta con sé la forza della VERITA'” prof. Giacinto Auriti
                   
                                                                           Cosimo Massaro 
                                                                             


 --------------------------------------------------------------------------------                      
      
    Povera Italia , povera Europa, poveri noi
Sempre più poveri, senza diritti ma con molti doveri.
La fabbrica” di Monti, il “cavaliere” dei poteri economici, ha messo in atto una manovra estorsiva ai danni del popolo per permettere alle banche internazionali di affamare e schiavizzare i cittadini lavoratori. In nome dell’Euro stiamo perdendo dignità, libertà e diritti. Adesso Basta! Il debito pubblico lo paghino i Signori della Finanza che hanno generato questa Crisi.
Anche al popolo italiano, come avevamo preannunciato già da molto tempo tutti noi che denunciamo da anni la perdita della sovranità monetaria e che non vogliamo questa attuale moneta debito, vengono chiesti enormi sacrifici per non far saltare il sistema. Un sistema monetario ed economico che sta al collasso perché non è più sostenibile.
I governanti e i banchieri, impongono sempre più tagli a tutti noi che ormai non abbiamo più niente da dare. Cosa vogliono ancora dal popolo, quando i pensionati non arrivano nemmeno alla seconda settimana del mese, quando gli stipendi non sono più equiparati ai consumi, quando tutta la sanità non può più garantire i servizi, quando le scuole non hanno più denaro per pagare gli insegnanti e altro, quando la pubblica sicurezza non ha nemmeno più i soldi per mettere il carburante ?
I comuni, le regioni, gli enti statali, i privati cittadini, sono tutti enormemente indebitati, ma perché?
Gli Stati uniti d'America che sono la più grossa economia al mondo, hanno anche di conseguenza il più grosso debito pubblico del pianeta quindi più produci e più ti indebiti, perché?
Questa economia basata sul debito non si regge più perché soffoca gli stessi abitanti che fanno parte del sistema , quindi non possono più essere funzionali al consumismo e al conseguente capitalismo. I banchieri , gli economisti assoggettati all'establishment e l'attuale classe politica fanno tutti parte di un medesimo progetto. Per comprendere come hanno operato in questo ultimo secolo, basta leggere queste poche righe estrapolate da un articolo dell’U.S.A. Bankers’s Magazine (Rivista dei banchieri americani),del 25 Agosto 1924 “Il capitale deve proteggersi in ogni modo possibile con alleanze e legislazioni. I debiti devono essere riscossi, le obbligazioni e i contratti ipotecari devono essere conclusi in anticipo e il più rapidamente possibile. Quando mediante processi giuridici, le persone comuni perderanno le loro case , diventeranno sempre più docili e saranno tenute a freno con più facilità attraverso il braccio forte del governo , azionato da una forza centrale di ricchezza sotto il controllo di finanzieri di primo piano. Questa verità è ben conosciuta tra i nostri uomini di spicco, adesso impegnati nel costruire un imperialismo del Capitale che governi il mondo . Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo far spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza , con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo…” .
Oggi, quegli stessi banchieri che hanno creato la crisi, ci hanno dato anche la soluzione imponendoci un governo tecnico, una squadra di esperti al di sopra delle parti che metterà tutto a posto.
Un governo che non lo ha votato nessuno, con a capo il Sig. Monti, un uomo che fa parte dei maggiori circoli dei poteri economici internazionali:
-Un uomo del Bilderberg, un gruppo di persone che si riunisce una volta all'anno per decidere le linee economiche, militari e politiche da portare avanti a livello globale
-Un uomo che fa parte della Commissione Trilaterale, un gruppo di studio non governativo e non partitico fondato il il 23 giugno del 1973 per iniziativa di David Rockefeller , presidente della Chase Manhattan Bank. E ora possiamo stare tranquilli, che l'uomo voluto fortemente dalla banca centrale europea e dal nostro presidente della repubblica Napolitano, sistemerà tutto...come?
Attuando, senza problemi, le linee guida proposte dalla B.C.E. che consistono nel renderci ancora più poveri, una politica economica di lacrime e sangue, sulla stessa linea di quella messa in opera in Grecia. Viene rispolverato nuovamente lo spauracchio dell'evasione fiscale, quindi controlli a tappeto e non si potranno più fare pagamenti per contante al di sopra di mille euro. Naturalmente tutto ciò andrà a colpire come sempre la piccola e media impresa che già ora come ora non riesce a difendersi da questo attuale mercato basato sul turbo-capitalismo. Non colpirà certo la banca d'Italia, che fu già denunciata dal prof Giacino Auriti nel 1993 per falso in bilancio, istigazione al suicidio e truffa, perché nei libri contabili mette al passivo il valore nominale di tutta la carta moneta creata dal nulla , quando il costo sostenuto è solamente quello tipografico e spesa cartacea, non avendo, il denaro, più nessuna copertura in oro. Bisogna comprendere, ormai, che l'enorme debito pubblico non si può ripagare con una moneta che viene emessa a debito, perché significa che si vuol ripagare un debito con un altro debito, questo è impossibile. Infatti, lo Stato (cioè tutti noi) l'unica cosa che può emettere sono solo pezzi di carta denominati “titoli di debito pubblico” per venderli all'asta con lo scopo di reperire liquidità sul mercato, cioè scambiare i debiti con altri pezzi di carta denominate “banconote”, che vengono emesse dalle banche centrali al solo costo tipografico. La differenza tra i due pezzi di carta? I titoli rappresentano il nostro reale lavoro e tutte le nostre proprietà, mentre le banconote, essendo solo carta e non avendo nessun controvalore, costano a chi le stampa, cioè i banchieri centrali ( quasi tutti privati vedi ad esempio gli azionisti della banca d'Italia) pochi centesimi, quindi ci ritroviamo in una situazione assurda, cioè quella di essere espropriati del valore monetario ed indebitati senza contropartita. Se non cambiano le regole del gioco, nessun ministro dell'economia che venga da destra o da sinistra o che sia calato dall'alto dai poteri forti potrà fare mai qualcosa per tutti noi. Occorre, per forza di cose, riappropriarsi della sovranità monetaria, con una moneta di proprietà del portatore e di conseguenza, in seguito, potremmo anche stabilire un reddito minimo di cittadinanza.

                                                                                                                                                Cosimo Massaro


------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Articolo uscito sul mensile  "L'altra voce"  di  Luglio2011                                          
       La rivoluzione taciuta
L'Islanda si ribella ai banchieri internazionali”

Una vera rivoluzione si sta svolgendo in un paese europeo, ma tutti i mezzi di informazione badano bene a non divulgare
                                                        quanto accade.
L'establishment che controlla tutti i mass-media , ha paura che anche in Europa accada un effetto domino come si è verificato nei paesi del nord Africa..
Gli islandesi in maniera pacifica, ma tutti uniti sotto un unico ideale, stanno dimostrando come si possano sconfiggere questi poteri forti, i quali hanno messo sotto scacco le economie di interi paesi. Naturalmente, tutto questo è potuto accadere grazie al sostegno di politici corrotti che hanno svenduto qualsiasi cosa a banchieri senza scrupoli, compreso il futuro di intere generazioni, condannando l'uomo ad una schiavitù eterna causata da debiti che non potranno mai essere ripagati.
Una cosa è molto chiara agli islandesi: i debiti contratti da una classe dirigente la quale non ha fatto niente per gli interessi della propria nazione, non devono essere pagati dal popolo.
Quindi con un referendum consultivo del Marzo 2011 e un risultato strepitoso del 93% dei voti, hanno rifiutato di pagare i debiti provocati da istituzioni private: "Non verseremo soldi per far restare in vita banche private. Lo Stato non si assume la responsabilità del fallimento di banche private" ha dichiarato il presidente islandese Olafur Grimsson.
Nel frattempo, il Governo, ha disposto delle inchieste per determinare giuridicamente le responsabilità civili e penali della crisi e così vengono emessi i primi mandati di arresto per diversi banchieri e membri di governo collusi con i poteri finanziari.
L’Interpol si incarica di ricercare e catturare i condannati che intanto si dileguano, abbandonando l’Islanda e contemporaneamente viene anche creata un'assemblea popolare per riscrivere l'intera costituzione.
Nell'ultimo referendum del 9 Aprile scorso, il popolo d'Islanda, incrollabilmente indipendente, con una percentuale del 58,9 % contro il 39,7% si è nuovamente rifiutato di finanziare la Gran Bretagna e l'Olanda che avevano coperto i depositi degli investitori dei rispettivi paesi i quali avevano perso fondi nella crisi del 2008
Gli islandesi, non hanno ceduto alle minacce di essere isolati dalle istituzioni finanziarie internazionali e di conseguenza, le agenzie di rating del credito hanno deciso di punirli nuovamente perché hanno osato sfidare i banchieri internazionali.
Il coraggio del popolo islandese è encomiabile e dovrebbe essere appoggiato e copiato da tutti gli altri stati europei, per poter uscire dalla schiavitù bancaria.
La finanza, ormai ,è letteralmente scollegata dalla produttività reale di un paese.
I banchieri, hanno formato una vera e propria oligarchia, che attraverso la creazione della moneta sono riusciti ad impadronirsi realmente di tutte le ricchezze del pianeta.
Gli stati hanno ceduto la propria sovranità monetaria a uomini senza scrupoli che non guardano in faccia nessuno. Costoro, proprietari anche di multinazionali, sono al di sopra della politica e dei popoli e non rispettando le leggi, tanto meno quella divina, sponsorizzano e finanziano continue guerre per appropriarsi di tutte le risorse dell'intero pianeta.
Per opporsi a questo attuale decadimento, bisogna necessariamente reagire tutti insieme, come stanno facendo dignitosamente il popolo greco e il popolo degli “indignati” spagnoli .
Mentre in Europa accadono tutte queste rivoluzioni, gli italiani dormono, essendo letteralmente anestetizzati, sono ancora lì a scontrasi per il candidato preferito di destra, sinistra o centro, non avendo ancora compreso che i politici sono solo i camerieri dei banchieri , come era solito definirli il poeta Ezra Pound e credono ancora a sindacati che sono diventati i camerieri dei camerieri.
Sveglia Italia, per riappropriarci del nostro futuro negato e per ridare speranza alle generazioni che verranno.

                                                                              Cosimo Massaro



                                                                                                                                    

                                                                                                                                                          





Nessun commento:

Posta un commento